Ig® Nobel Prize

The Stinker da The Ig® Nobel Prize official site 
The Stinker – mascotte ufficiale dei premi Ig® Nobel

Cosa  sono e cosa occorre fare fare per vincerli?

 

Sono dieci premi assegnati annualmente a scienziati di tutto il mondo. Per vincerli occorre aver pubblicato una ricerca che prima di tutto faccia ridere e poi invogli a riflettere.

 

“The Ig Nobel Prizes honor achievements that first make people laugh, and then make them think.”  (dal sito ufficiale The Ig® Nobel Prize official site )

 

Un esempio? Nel 2017, il premio Ig-nobel per la Fisica è stato assegnato a Marc-Antoine Fardin (Francia), per aver risposto alla domanda “Può un gatto essere solido e liquido?”, tramite l’applicazione dei principi della dinamica dei fluidi!

Il premio per la Pace 2004 fu assegnato all’inventore del Karaoke, “per aver trovato un modo nuovo per insegnare alle persone come tollerarsi l’un l’altro” (da Wikipedia).

Nel 2008, il vincitore del premio per la Fisica dimostrò che corde e capelli, prima o poi, si annodano tra di loro.

E ancora, nel 2006, un gruppo di scienziati spagnoli ha vinto il premio per la Chimica, grazie a uno studio sulle velocità ultrasoniche nel formaggio Cheddar mentre due scienziati Kuwaitiani -i mie preferiti!- hanno vinto il premio nella categoria Scienze Nutrizionali, per aver dimostrato che gli scarabei stercorari sono schizzinosi!

 

La consegna dei premi avviene durante una serata di gala organizzata presso il Sanders Theatre, all’interno dell’Università di Harvard (Cambridge, Massachusetts, USA). I vincitori veri del vero Premio Nobel premiano i vincitori dei premi Ig-nobel, assieme a una platea di migliaia di persone, presenti sia in sala, sia ‘in spirito’, attraverso il live webcast che viene attivato ogni anno.

In ordine cronologico, l’ultima cerimonia ha avuto luogo il  14 settembre 2017 e, in quell’occasione, due italiani hanno ricevuto il premio per aver aver dimostrato che “molti gemelli identici non sono in grado di distinguersi visivamente gli uni dagli altri” (da Wikipedia).

 

Alcuni indirizzi per seguire questi divertenti premi:

  • Tutto ciò che occorre sapere sui Premi Ig-nobel si trova nel sito ufficiale (in inglese) o su Wikipedia (in italiano).
  • L’elenco dei vincitori con le relative motivazioni motivazioni è disponibile nel sito ufficiale (in inglese) o su Wikipedia (in italiano).
  • I video delle cerimonie passate si trovano sul canale Youtube dedicato.
  • Volete partecipare alla cerimonia? L’indirizzo fornito sul sito ufficiale è  air@improbable.com

Da ultimo, occorre sottolineare che i premi non sono stati istituiti per mettere in ridicolo le ricerche altrui. Nient’affatto!

Buon divertimento!

 

PS. L’immagine in alto ritrae “The Stinker” ed è la mascot ufficiale dei Premi Ig Nobel. Raffigura il celebre “The Thinker” (“Il pensatore”) di Rodin caduto dal suo piedistallo in una posizione ridicola (vedi sotto l’originale da cui hanno tratto ispirazione).

 

Digital StillCamera
Le penseur (The Thinker /Il Pensatore). Scultura in bronzo di Auguste Rodin (1880 – 1902). Conservata presso il Musée Rodin, a Parigi [Photo by Andrew Horne (talk) – Own work (Original text: I (AndrewHorne (talk)) created this work entirely by myself.), Public Domain, https://commons. wikimedia.org/w/index.php?curid=15582363]

Testo originale. Non copiare! Citare è facile: “da Ig® Nobel Prize, https://…”. Grazie!
Se non diversamente specificato, le immagini sono acquistate o personali e, pertanto, soggette a Copyright)

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.